Programma

Struttura del Percorso Formativo

Il totale delle ore previste dal percorso Formativo ai fini del riconoscimento, in accordo con le Scuole dell’ Aico – Associazione Italiana Counselling (e con le Scuole di Counselling Europee), è di 1500 ore, così suddivise:

  • 450 ore in 30 seminari teorico-esperienziali (di cui 3 Seminari Residenziali)
  • 200 ore di Tirocinio
Si può iniziare a svolgere il tirocinio dal decimo seminario in poi, prendendo accordi con il Responsabile della Scuola. Non esistono strutture specifiche. Valutiamo i vostri interessi e le possibilità reali sul territorio in Centri educativi, sociosanitari, misericordie, ecc.
  • 100 ore di Supervisione
La supervisione è intesa sia individuale sia di gruppo. Per quella individuale (50 ore) si fa riferimento alle 
sedute con il Responsabile della Scuola o (valutandolo) a contatti e incontri con counselor o terapeuti individuati dagli allievi.
  • 450 ore – Studio / Gruppi autogestiti / Partecipazione a corsi e convegni esterni, ecc / Compiti a casa. (I compiti a casa sono obbligatori e parte integrante del percorso e verranno richiesti durante tutto il percorso )
  • 300 ore per la Preparazione della tesina finale.

Se si completano le 1500 ore e si supera l’esame dell’ Aico si consegue Diploma di Gestalt Counsellor riconosciuto dall’Associazione Italiana di counseling ( AICO) e la possibilità di iscriversi all’European Association for counseling (EAC).

 

Destinatari
La scuola di formazione si rivolge a: medici, psicologi, formatori, insegnanti, educatori professionali e assistenti sociali, formatori, responsabili di comunità, infermieri, esperti in riabilitazione, volontari, genitori e a persone interessate a intraprendere un cammino evolutivo personale per avviare una crescita psicologica, relazionale e spirituale. I seminari mensili sono aperti, su autorizzazione dei responsabili della formazione, ad un numero limitato di persone interessate esclusivamente al tema trattato in quello specifico seminario.
Il percorso formativo prevede modifiche personalizzate e obiettivi specifici a seconda dei settori di intervento di ciascun allievo.

 

Obiettivi del percorso formativo

Nei primi dieci seminari

Obbiettivi

1. La ri-sensibilizzazione dei canali percettivi e delle sensazioni propriocettive come vie di accesso dell’ informazioni che l’ operatore riceve dall’ altro
2. La conoscenza dei filtri comunicazionali, sempre affettivamente orientati e rispondenti alle caratteristiche di personalità e alla propria biografia.
3. Lo sviluppo dell’ empatia e del” rispecchiamento” delle posizioni dell’ altro
4. Lo sviluppo del potenziale creativo e il contatto con l’ inconscio

Programma didattico
• La figura del counselor : origini, campi d’intervento, differenza con gli altri approcci,obiettivi.
• La deontologia professionale e il codice etico del counselor.
• Il continuum di consapevolezza. Il confine di contatto. Il ciclo del contatto e le sue interruzioni.
• L’ ascolto attivo, la CNV e la sincronizzazione degli stati emotivi.
• L’Io-Tu nella relazione d’aiuto : responsabilità, accoglienza, empatia e intenzione.
• Teoria e pratica delle emozioni. La biochimica delle emozioni.
• Posizioni percettive. Sistemi rappresentazionali. Il linguaggio del cambiamento :il metamodello.
• Analisi del sistema di valori e di credenze. I miti familiari.
– Modalità di impricting

Nei seminari dall’ undicesimo al ventesimo

Obiettivi
1. L’incontro con l’ombra e il lavoro sul riconoscimento delle parti egoiche e narcisistiche
2. Il contatto e il rafforzamento delle risorse e delle qualità dell’essere
3. L’individuazione delle proprie caratteristiche, fragilità e limiti
4. Le tecniche di colloquio : contratto, fasi, conoscenza e intervento,
5. La consapevolezza corporea.

Programma didattico
• La motivazione nella relazione d’ aiuto:”assessment” e alleanza terapeutica.
• La relazione cliente-counselor.
• Gli stati dell’ Io , le transazioni, i giochi e il copione.
• L’elaborazione del conflitto e la negoziazione.
• Ancoraggi, stato problema e stato risorsa, cambio di storia
• L’uovo di Assaggioli
• La mediazione corporea: rilassamento, respirazione, meditazione
• La comprensione del disagio
• Fantasie guidate, immaginazione consapevole

Nei seminari dal ventunesimo al trentesimo

Obiettivi
1. Lo sviluppo della capacità di contattare la mente profonda e l’intuizione
2. L’ individuazione dei valori-guida e della mission
3. Il riconoscimento della sofferenza e suo attraversamento
4. La relazione d’aiuto come occasione per ampliare la conoscenza di sè
5. Applicazione del counseling nei settori specifici di intervento
6. Verifica della applicazione delle tecniche di counseling acquisite

Programma didattico
• Metodologie di PNL umanistica
• Gli ordini dell’amore e i sistemi familiari
• Riconoscere la parte spirituale
• La malattia, la morte e il morire
• Il counseling nella relazione educativa
• La gestione dei gruppi

 

Modalità di iscrizioni e costi
Per iniziare il Percorso è necessario :

– un colloquio con il Responsabile della Scuola

– la domanda di socio all’ Associazione Aletheia ( file scaricabile qui )

– la domanda di iscrizione alla Scuola di Counseling (file scaricabile qui)

Al momento della iscrizione l’ allievo riceverà un “libretto personale” dove dovrà annotare i seminari e le altre attività svolte previste dalla Scuola.
L’ iscrizione prevede un versamento di € 150 ( pagamento al primo seminario che comprende la quota associativa più rimborso spese).
I corsi sono riservati ai soci della Associazione Aletheia .
I soci Aletheia diventano anche soci Conacreis.
Per ogni informazione e per le iscrizioni è possibile contattare la segreteria ai seguenti recapiti:
Telefono: tel. 338.4238091
email: aletheia.scuolacounseling@gmail.com